Perchè Non Affidarsi ad un Marketplace

Ti stai chiedendo per quali motivazioni negative non convenga aprire un e-commerce sfruttando le piattaforme Marketplace?

questo è l’articolo che fa per te, ricordandoti che questo post fa parte di una serie di articoli a contenuto marketplace, sulle motivazioni positive, le motivazioni negative e la lista dei marketplace; starà poi a te valutare se avvalerti o meno di questi servizi

marketplace perchè no

marketplace don’t do it

I marketplace sono dei siti e-commerce che permettono ai negozianti di proporre sulla piattaforma di riferimento i loro prodotti, sfruttando i pregi e i difetti del market stesso; Se vuoi guardare i pregi dei marketpalce apri questo link

Perchè Non Affidarsi ad una Piattaforma Marketplace

I lati Negativi relativi dell’affidarsi ad una piattaforma e-commerce sono molti, vediamoli di seguito.

  • Alti Costi di Vendita
  • Assenza di Controllo Cliente
  • Impossibile Fare azioni di Lead Generation
  • Assenza Controllo mail
  • Spersonalizzazione del Brand
  • standardizzazione del servizio
  • Non Gestione del mailing
  • Difficile integrazione strumenti interni
  • Esclusione dallo shop dietro l’angolo

Vediamo punto per punto del perchè non affidarsi alle piattaforme marketplace:

– Alti Costi di Vendita

e’ indubbio che i costi di associazione e di vendita sono molto alti, ciò ha senso all’inizio della propria attività, ma quando il giro di affari aumenta, e si protrebbero ripartire i costi generali per le tante vendite realizzate, il discorso cambia

Normalmente si pagano importi fissi mensili: amazon e ebay (professionale) prendono dalle 29€ alle 39€ al mese ed una percentuale più o meno fissa sul venduto: amazon in base alla tipologia prodotto prende il 5% o il 15% ebay variazioni dal 10% al 15%

ciò vuol dire che se si hanno prodotti con marginalità 30% potrebbero restare solo 15% di margine, e lo sconto?? costi fissi di gestione, costi struttura, costi materiali di spedizione, costi  software, tasse.

Non dimentichiamo poi che amazon si prende il 15% di commissioni anche sui costi di spedizione

– Assenza di Controllo Cliente

Il clienti non sono tuoi, in amazon come in tanti altri market, non avrai neppure la possibilità di vedere la mail del cliente, che sarà criptata. I clienti non sono tuoi, ma del market place.

– Impossibile Fare azioni di Lead Generation

Il sito non essendo tuo, non potrai fare landing page, o qual si voglia azione per farti un db di potenziali clienti. Non potrai quindi svolgere nessuna azione di marketing pre ordine.

– Assenza Controllo mail

Quasi tutti i marketplace non ti daranno il controllo sulle mail dei clienti, le avrai criptate e questo ne impedisce l’uso. In questo senso ebay è molto più elastica di amazon

– Spersonalizzazione del Brand

Tu non sarai più un brand, ma un fornitore per amazon e gli altri market, non verrai identificato come un marchio.

Leggermente meglio la situazione ebay e farfetch. Quando ti staccherai dal market, non potrai godere di quanto costruito nel tempo trascorso, e questo è un vero peccato.

– Standardizzazione del servizio

i meccanismi di presentazione, vendita, e tutta la filiera di acquisizione sino alla chiusura sono identici per tutti i venditori. Non potrai inventarti degli A/B test o qual si voglia azione che ti permetta di differenziarti.

– Non Gestione del mailing

Come già detto non hai il controllo delle mail di chi è interessato, e quindi non potrai fare mailing per incentivare all’acquisto dei tuoi prodotti

e il più delle volte non avrai neppure le mail di chi ha fatto ordini dei tuoi prodotti. E non potrai quindi sperare in riordini

– Difficile integrazione strumenti interni

Molto difficilmente l’integrazione con gestionali, crm etc. Ove sia possibile è assicurata una grande fatica ed immensi mal di testa.

Alcuni vedono prodotti integrativi alle piattaforme a costi più o meno alti, ma sin che si tratta di gestire 1 market è relativamente semplice, ma quando cominciano a diventare 3 o 4 sono dolori.

– Esclusione dallo shop dietro l’angolo

Ultimo ma non meno importante, potrai essere allontanato dal market quando vogliono, Amazon è famosa in tal senso, spesso ha escluso clienti in modo definitivo senza spiegazioni e o possibilità di comprensione del problema.

Se basi tutto il tuo business sul market place potresti trovarti a gambe all’aria dall’oggi al domani. DIFFERENZIA le piattaforme usa il multi channel

In Conclusione

I marketplace sono un’ottima soluzione per partire e attingere a risorse immediate, ma non riuscirai a distinguerti nel mondo delle venite online.

Non avrai mai il controllo sulle vendite, sui clienti, sulle mail; Non potrai effettuare azioni di marketing e mailing.

L’integrazione dei sistemi software aziendali con le varie piattaforme sono molto difficili e non economici.

Potrai esser allontanato dal market place e perdere tutto il tuo business, o Potrebbero semplicemente bannarti alcuni prodotti. Sarai quindi sempre soggetto al buono al cattivo umore del market

 

Consiglio:

Questo articolo sugli aspetti negativi dei marketplace è il seguito di un lavoro svolto a tema marketpalce ti consiglio di leggere tutti gli articoli

eCommerce Specialist, professionista consulente e profondo conoscitore della progettazione, realizzazione e produttività in ambito e-commerce, lead generation e dei processi di web marketing di un sito e-commerce di successo. Amante della lettura storica, del fai da te, del mangiar sano, dello sport (ex rugbista professionista, attuale maratoneta senza speranze), curioso per antonomasia, imprenditore padre e marito innamorato.

G+ - FB - TWIN

Questo post ti è piaciuto? Lascia un voto da 1 a 5  Grazie

1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle (3 Voto - Media: 4,00 su 5)

Loading...

Scarica eBook Gratuito

eCommerce 6 step per incrementare le vendite

I campi con il simbolo * sono richiesti

Ultimi articoli dal Blog

Guada tutti i post