Consulente Esperto Cercasi

I Consulenti del Web Vendono Verità o Aria Fritta????

 

Questo articolo è molto differente da quelli che troverai nel mio blog e a cui sei abituato, voglio fare una breve analisi sugli esperti o presunti tali del mondo web in italia. Forse potrebbe esserti utile capire per non affidarti ad uno sprovveduto. Dopotutto, oggi è possibile crearsi una reputazione positiva nel web, ne parla Scandellari nel suo Libro: Fa di Te stesso un Brand

Hai notato quanti esperti di Web ci sono in italia? Si diceva che l’italica Penisola era terra di Santi, Poeti e Navigatori, ma forse questo vecchio pensiero andrebbe modificato in:

Italia Terra di Calciatori, Politici e Consulenti Web

Consulente esperto o venditore di fumo?

Consulente eSperto o Venditore di Fumo?

Tutti i santi giorni vengo bombardato attraverso i social, il mailing (anche non essendomi iscritto), Advertise o segnalazioni, ad articoli scritti dai migliori Guru del Web Italiani, o forse è solo aria fritta???

Preambolo: Io mi occupo di eCommerce, non sono certo un esperto di marketing, seo, personal branding, comunicazione, etc etc.. ma in quanto proprietario in prima persona di eCommerce e gestione di progetti per miei clienti, mi sono fatto una mia personale cultura nel mondo digitale.

Non sono quindi un esperto e non è mia intenzione passare come tale. Ma questa notte mentre meditavo su un progetto che sto seguendo, ho dovuto analizzare il curriculum e le conoscenze di un “esperto” che mi è stato segnalato dal cliente… Questo articolo racchiude il mio pensiero sugli esperti del web.

 

Considerazione 1 su consulenti webPrima Considerazione:

Esperto è colui che ha Fatto esperienza su se stesso

Vero che un Allenatore non deve per forza esser stato un buon giocatore, ma un esperto in ambito lavorativo, ma questa non è una partita di calcio, ma lavoro. Un Consulente deve aver lavorato in prima persona nell’ambito di cui si reputa esperto.

Chi vuol insegnare a gestire campagne Marketing, Gestire un negozio, insegnarti a vendere, se non lo ha fatto in prima persona, cosa ti insegnerà se non solo teoria che non ha applicato?

Ci sono una marea di esperti che vogliono insegnare a gestire un negozio, a procurare clienti per un bar, esperti del posizionamento, esperti della comunicazione, esperti di ecommerce.

Poi però mai in prima persona hanno avuto una loro impresa. E non importa se fallimentare o produttiva, parlo di impresa propria, ed in molti casi va bene anche con risultati negativi, per lo meno si apprende cosa non funziona 😉

 

Considerazione numero 2 sugli esperti consulentiSeconda Considerazione:

Un Esperto Cazzeggia Poco

Una mia cara amica che si occupa di consulenze per la sicurezza sul lavoro, non è molto concorde con questa affermazione, ma un esperto ha di solito molto lavoro, ed avendo a disposizione 24 ore, tolti i bisogni primordiali: dormire, mangiare, far le casacce (per chi non la capisce intendo far sesso) e togliendo le ore di lavoro con o per i clienti, ha a disposizione pochissimo tempo.

Mettiamo poi la formazione personale che è altrettanto molto importante, resta quindi pochissimo tempo da dedicare al cazzeggio, se quindi un esperto è sempre su FaceBook a parlar di Tette e di Culi. Mi sa che lavora poco poco.

Potresti farmi notare che anche io sono attivo su faceBook ed i vari social, ma un conto è pubblicare materiale lavorativo per incrementare il proprio personal branding un conto è il cazzeggio totale. Io ad esempio scrivo scemate di notte o in pausa pranzo mentre mi incazzo con il cibo di plastica che a volte mi tocca sorbire.

I migliori usano scriverei post in orari di comodo per poi pubblicarli con programmi quali hotsuite  mentre fanno altro.

 

Considerazione numero 3 sugli esperti consulentiTerza Considerazione:

Un Esperto Produce Diversità

Un esperto ha della conoscenza che può spendere, ne sa più della media, per lo meno si sarà fatto un sua idea, avrà un suo credo. Faccio un esempio, io nel mio campo credo molto nel customer care e nell’unicità del modello di business, questo traspare in tutti i miei articoli, ed anche se parlo di spedizioni ci infilo dentro queste miei idee.

Detto questo, un esperto del suo settore deve avere un’idea (giusta o sbagliata che sia), una solida base. Io odio in modo viscerale quindi chi scrive articoli, ebook, apre discussioni, etc, copiando i pensieri altrui cambiando solamente l’esposizione.

Prendiamo il SEO, ci sono una marea di esperti tali che spuntano come funghi ogni giorno, millantando capacità incredibili. Eppure vai a leggere i loro articoli e sono argomenti triti, ritriti. Nulla di nuovo, nessun punto di vista innovativo.

Tu potresti dire beh ma la SEO è fatta di regole precise. Vero ti rispondo io, ma prova  a leggere un qualsiasi blog americano sulla seo. Provano, testano, analizzano, sbagliano, ma almeno producono unicità. Voglio citare in questo passaggio due persone che reputo degne di questo nome Roberto Varriale che testa sperimenta e si mette in gioco , come Claudio Marchetti e Benedetto Motisi.

Quanti libri ci sono in giro pieni di ovvietà e di credito a tag come H1, Strong, etc? venditori di fumo è pieno il web

 

Considerazione numero 4 sugli esperti consulentiQuarta Considerazione:

Un Esperto Non Ha Paura del Confronto

Un esperto è sicuro di se, ma non ha paura del confronto perché sa che può sempre imparare.

Chiunque smetta di imparare è vecchio, che abbia venti od ottant’anni. Chiunque continua ad imparare resta giovane. La più grande cosa nella vita è mantenere la propria mente giovane.
(Henry Ford)

Il saccente non è un esperto ma un pirla (cit. Milanese Antico)

Una persona che io reputo validissima e non si esime mai dal confronto anche con le capre che non lo meriterebbero,  è una cara amica Francesca Borghi di Your Smart Agency  nonché grandissima esperta di marketing, lo stesso approccio di confronto lo hanno i grandi Riccardo Scandellari già citato ed il suo socio ed amico Rudy Bandiera.

 

Ultima Considerazione sugli esperti consulenti WebUltima Ma non La Meno Importante

Un Esperto che genera milioni di € li tiene per se

Ci sono esperti che dicono di generare milioni di € ogni anno e vogliono dare proprio a te l’elisir di ricchezza per 197€ in un ebook o video corso.

Ora scusa ma io le mie consulenze se generano tutti sti profitti non le svendo a 197€ e poi perchè 197 e non 200??? Dare informazioni per puro egocentrismo come sto facendo io in questo blog o vendere un servizio al prezzo giusto, sono cose ben differenti dallo svendere.

le consulenze hanno un valore e costano, diffida quindi da chi svende. C’è chi fa guadagni da corsi ed ebook, ma se uno guadagna 1 milione di € l’anno non perde tempo sperando di fare 10.000€ al mese in materiale low cost

 

consulente esperto ecommerce

Considerazione Finale

Un qualsiasi esperto che non è alla canna del gas, venderà la sua conoscenza ad un prezzo onesto. Chi ti vende un servizio a quattro soldi, non può venderti un servizio di qualità. E’ alla canna del gas ed i  pochi spiccioli che raccatta possono farlo sopravvivere.

Per fare un piccolo esempio, un ecommerce non può costare 1.000€ perché vuol dire che non c’è dietro lavoro, studio, analisi.

Chi vende un ecommerce a tali cifre sta fregando soldi ai suoi clienti.

So bene che tanti “consulenti esperti” me li sarò inimicati con questo post, ma sono stufo di vedere esperti ovunque, che scrivono articoli stucchevoli ed inutili,  poi far fallire i propri clienti.

Se in italia siamo le capre del web, se in italia siamo gli ultimi o quasi in digitalizzazione, se in italia siamo dei pecoroni non avvezzi al web. La colpa è anche di chi si spaccia per un esperto e fa fallire con il suo comportamento un imprenditore che si fida dell’Esperto che ha trovato su FaceBook.

Purtroppo la nostra economia è formata da tante piccole ditte individuali che Provano e non avendo capitali si affidano a Consulenti Esperti che li fanno schiantare ….

Ci vorrebbe un organo di certificazione, ma si rischierebbe il politico di turno che lucrerebbe anche in questo ambiente.

Imprenditore: Cerca informazioni sull’esperto di turno, chiedi ad altri imprenditori, diffida delle meteore.

Consulente: Non prendere per i fondelli imprenditori solo con lo scopo di far soldi, leggere un paio di libri e qualche blog non ti rende esperto, Fa prima di tutto esperienza in prima persona; e ricorda che se fai fallire un imprenditore fai impoverire la nostra Bella Nazione.

Buona fortuna a tutti

 

Naturalmente ho indicato solo qualche persona non posso ricordare tutti gli esperti del web… mi scuso quindi con chi non è citato

eCommerce Specialist, professionista consulente e profondo conoscitore della progettazione, realizzazione e produttività in ambito e-commerce, lead generation e dei processi di web marketing di un sito e-commerce di successo. Amante della lettura storica, del fai da te, del mangiar sano, dello sport (ex rugbista professionista, attuale maratoneta senza speranze), curioso per antonomasia, imprenditore padre e marito innamorato.

G+ - FB - TWIN

Questo post ti è piaciuto? Lascia un voto da 1 a 5  Grazie

1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle (16 Voto - Media: 4,38 su 5)

Loading...

Scarica eBook Gratuito

eCommerce 6 step per incrementare le vendite

I campi con il simbolo * sono richiesti

Ultimi articoli dal Blog

Guada tutti i post
2 Commenti
  1. Rispondi

    Sono d’accordo quando dici che un esperto SEO ha fatto esperienza non un corso dove l’esperienza non si trasmette. Io non mai fatto nessun corso sono molto autodidatta! imparo solo facendo, anche se la base teorica è importante averla in fase iniziale. Tuttavia mi ritengo esperto appunto per esperienza. Non parliamo più solo di Google, ma anche Facebook è un motore di ricerca di persone, luoghi o eventi ad esempio. In ogni caso il SEO oggi deve capire gli utenti e loro intenzioni di ricerca (search user intent) poi quali sono le loro domande (query) a cui dare risposte (result pages) ma in queste includiamo anche immagini, video e mappe.
    Nota = qui i commenti fanno nuovo contenuto, vengono indicizzati da Google, invece su Facebook se ne perde traccia! anche questo è SEO.

    • Rispondi

      l’esperienza diretta, o come dicono i contadini: “Sporcarsi le mani” è l’unico modo per imparare un mestiere e quindi insegnarlo

 

Lascia il tuo Commento